Sindrome del Colon Irritato Scopriamola Insieme

di | Agosto 31, 2021

Cos’è la sindrome del Colon Irritato

Le malattie che riguardano la sindrome del colon irritato o dell’intestino irritabile sono le più difficili da trattare. Tra i sintomi più comuni ci sono i crampi allo stomaco con la conseguente necessita di avere sempre i servizi igienici a disposizione a causa dello scombussolamento intestinale. Tutto questo può essere davvero frustrante!

Purtroppo circa il 20% della popolazione ad un certo punto della vita inizia a soffrire della sindrome del colon irritato. Sintomi e intensità dei dolori possono essere diversi da persona a persona ma la cosa che vale per tutti è che la loro vita è condizionata dal modo in cui si comporta il proprio intestino.

I sintomi ricorrenti della sindrome del colon irritato sono:

– dolore addominale
– gonfiore con conseguente creazione di aria nella pancia
– diarrea e costipazione

In realtà non si ha ancora un’idea chiara di cosa causi l’infiammazione al colon, ma i ricercatori hanno alcune teorie:

In linea generale chi soffre di intestino irritato generalmente ha un colon più “sensibile” rispetto ad altri. In questa situazione il cervello può percepire le contrazioni nell’intestino in maniera più acuta.

Un altro possibile problema può essere il sistema immunitario che in alcuni casi può rispondere in modo anomalo allo stress e alle infezioni nelle persone che manifestano infiammazione intestinale.

Sindrome-del-Colon-Irritato

Anche i cambiamenti ormonali possono scatenare problemi al colon infatti la serotonina, che è un neurotrasmettitore, viene prodotta direttamente a livello intestinale agisce anche sui suoi recettori che si trovano nell’apparato digestivo. Inoltre chi tra i vari sintomi ha anche diarrea può trovarsi di fronte a livelli aumentati di serotonina mentre quelli con costipazione si trovano nella situazione opposta ossia con quantità inferiori.

Anche se non si comprende appieno cosa ci sia dietro le cause della sindrome del colon irritato ci sono alcuni punti fermi:

Non è un problema anatomico o strutturale.
Non è un disturbo fisico o chimico identificabile.
Non è un cancro e non causerà il cancro.
Non causerà altre malattie gastrointestinali.

Praticamente la sindrome dal colon irritato è un insieme di sintomi come quelli descritti in precedenza che perdura almeno da 3 mesi e che si verifica più volte l’anno.

Il dolore che è il sintomo principale deve essere associato a queste situazioni:

Il dolore si allevia dopo la defecazione
Frequenza delle feci alterata
Cambiamento di forma (aspetto) delle feci

Alcuni alimenti possono creare una reazione infiammatoria molto elevata per cui è consigliabile avere un diario in cui scrivere tutte le composizioni dei pasti della giornata in modo da poter isolare gli alimenti più infiammatori per il nosro colon.

Ovviamente prima di giungere a conclusioni affrettate per una corretta diagnosi e cura è consigliabile consultare prima il medico di base. Le possibili opzioni di cura possono riguardare cambiamenti dietetici, migliore gestione dello stress o della vita, farmaci antinfiammatori e altre cure alternative.

Ti è piaciuto il post? Condividilo!