Ormoni tiroidei e doping: tutto quello che bisogna sapere

di | Settembre 10, 2018

E’ importante conoscere la propria tiroide e la funzione degli ormoni tiroidei perché sono estremamente importanti per la nostra salute a livello cellulare.

In alcuni ambiti sportivi però si fa un abuso degli ormoni tiroidei con conseguenze delle volte rischiose.

TIROIDE E ORMONI TIROIDEI

La tiroide è una ghiandola endocrina che produce degli ormoni molto importanti. Gli ormoni di maggiore produzione sono T3 e T4, di cui l’ormone attivo è il solo T3 mentre il T4 funge da riserva in caso di necessita e viene convertito in ormone attivo (T3) sopratutto nel fegato togliendo un atomo di iodio.

Gli ormoni tiroidei vengono prodotti dalla tiroide solo sotto stimolazione TSH, un ormone prodotto dalla ghiandola Pineale. Senza questo segnale la tiroide non produce alcun ormone. L’orario di maggiore produzione è la notte fino al mattino presto, seguendo quindi un ciclo circadiano.

Melatonina e Pineale: la coppia della giovinezza

LA FUNZIONE DEGLI ORMONI TIROIDEI

Per capire bene perché alcuni sportivi arrivano ad assumere ormoni tiroidei sintetici per avere molti più ormoni nel proprio corpo, bisogna conoscere la loro funzione.

1. Gli ormoni tiroidei sono estremamente importanti per la lipolisi (aumento del consumo di lipidi come fonte energetica) e lipogenesi (aumento della sintesi  di tessuto adiposo), con la preferenza però nella lipolisi, inoltre regola la sintesi proteica! E’ chiaro quindi che più ormoni tiroidei circolano nel nostro corpo più alto sarà il nostro metabolismo. 

2. Hanno anche un grande effetto sull’apparato cardiovascolare, intervengono nella contrazione e nella forza della contrazione delle arterie nonché del cuore stesso. 

3. Gli ormoni tiroidei hanno anche una funzione termogenica in quanto aumentano il consumo di ossigeno da parte delle cellule, innalzando di conseguenza il metabolismo basale, la temperatura corporea e il fabbisogno giornaliero.

4. Favoriscono la glicogenolosi e la gliconeogenesi aumentando anche gli enzimi adibiti al consumo del glucosio.

5. Aumentano la mobilità intestinale e aumentano l’assimilazione di Vitamina B12 e del Ferro.

6. Aumentano la produzione dell’ormone GH.

ORMONI TIROIDEI E DOPING

E’ chiaro quindi che l’assunzione di ormoni tiroidei, aumentando di molto i livelli normali, portano all’organismo ad avere un metabolismo più alto, una funzione più efficiente del consumo di lipidi e di glucidi nonché una sintesi migliore proteica ed un aumento dell’ormone GH che è strettamente legato con i livelli di testosterone.

Tutto ciò però non è tutto oro ciò che luccica, infatti vi sono degli effetti collaterali neanche molto blandi ma anzi importanti che spesso vengono sottovalutati.

EFFETTI COLLATERALI DEL DOPING

Un uso prolungato di un eccesso di ormoni tiroidei portano ad una atrofia della tiroide. Questo si traduce in un ipotiroidismo temporaneo o in un ipotiroidismo permanente in caso di assunzione prolungata di ormoni tiroidei in eccesso via esogena.

Un eccesso di questi ormoni in modo incontrollato può portare a:

  • Tachicardia.
  • Forte sudorazione.
  • Dimagrimento eccessivo.
  • Nervosismo.
  • Diarrea.
  • Demineralizzazione ossea.
  • Problemi cardiaci.

Ti è piaciuto il post? Condividilo!