Quali sono i tipi di Sport che Stimolano la Produzione di Testosterone?

di | Giugno 9, 2018

Lo sport e l’attività fisica in generale sono alla base dello stare bene in salute sia dal punto di vista fisico che mentale e in linea generale l’aumento dell’attività fisica non può far altro che migliorare la qualità della vita di ognuno di noi.

Ma ci sono tipi di sport che vanno a influenzare positivamente la produzione di Testosterone?

Iniziamo subito col dire che possiamo differenziare tutti gli sport esistenti in due macro categorie generali: gli sport di resistenza e gli sport di forza o di intensità.

Guarda un attimo queste foto:

Secondo te chi dei due atleti ha in circolo più testosterone?

Sicuramente chi fa sport di potenza o forza avrà un aumento di Testosterone naturale molto più rapido rispetto a chi svolge sport di resistenza come nuoto, ciclismo, corsa lunga ecc. che a loro volta potrebbero addirittura essere controproducente per la produzione endogena di Testosterone.

Ma qual è il vero problema degli sport di resistenza o di lunga durata? Perché chi svolge questi sport addirittura potrebbe vedere calare la produzione endogena di testosterone?

Il problema principale degli sport di resistenza è che durano troppo! Aumentando il tempo dell’esercizio fisico è conseguenza naturale che il nostro corpo aumenti a dismisura il cortisolo (ormone catabolico) perché riconosce che stiamo andando sotto stress fisico, il nostro corpo a questo punto per compensare è costretto a sacrificare importanti energie per farci continuare a svolgere la nostra attività fisica a discapito di altri organi del nostro corpo, come se non bastasse il cortisolo prodotto stimola il corpo ad usare la proteolisi (combustione delle proteine, prelevate dai muscoli) invece della lipolisi (combustione dei grassi) in parole semplici il tuo corpo sta scomponendo i muscoli prelevando le proteine che servono per continuare a svolgere attività fisica, stai bruciando muscolo e non grasso!

La diminuzione degli ormoni androgeni in chi svolge attività di resistenza è evidente dall’aspetto fisico, in apparenza magri o meglio senza muscoli ma con sufficiente grasso.

Parlando quindi di Testosterone e sport bisogna ricordare delle regole basilari:

Prima a regola fondamentale : MENO TEMPO ci si allena e meglio è! Questo non significa andare in palestra o per strada a cambiare aria ma fare allenamenti brevi ma molto intensi, vi assicuro che dopo 40 minuti di allenamento intenso di forza gronderete sudore a profusione.

Dopo 10 minuti di HIIT inizierete a chiedervi per quale losco motivo avete avuto la “pazzia” di iniziare questo tipo di allenamento! Quindi, più è breve lo stimolo fisico di stress, più è basso il cortisolo, più aumenterà il Testosterone

Seconda regola fondamentale per stimolare la produzione di androgeni con gli allenamenti: Favorire lo stimolo neuromuscolare. Quando parliamo di stimolo neuromuscolare parliamo quello stimolo che costringe il sistema nervoso ad adattarsi a carichi sempre maggiori, il che significa fare allenamenti di forza puntando ad aumentare di poco ma regolarmente il carico a cui sottoponiamo il nostro corpo.

Per riassumere:

  • L’allenamento breve e intenso è uno strumento fondamentale per stimolare un livello crescente di produzione endogena di Testosterone. Non superare MAI i 60 minuti di allenamento!
  • Un programma adeguato di aumento della forza porta come conseguenza naturale ad un aumento netto di Testosterone (nell’ordine del 40%) a prescindere dalla condizione fisica dipartenza
  • E’ di fondamentale importanza aumentare costantemente il volume dell’allenamento, più lo stimolo è intenso e crescente nel tempo, più Testosterone viene prodotto dai testicoli. Alto volume di lavoro (privilegiare il prodotto Serie x Ripetizioni x Peso)

In conclusione gli sport più utili per lo stimolo di produzione del testosterone sono:

  • Powerlifting (o allenamento con I pesi per lo sviluppo della forza)
  • Allenamento aerobico ad alta intensità (HIIT)

Creatina: funzioni, modalità d’uso, efficacia ed effetti collaterali

Ti è piaciuto il post? Condividilo!