Serotonina cos’è e come aumentare l’ormone della felicità

di | Aprile 23, 2020

La serotonina cos’è? un ormone anche detto l’ormone della felicità e del buonumore.
Ma che cos’è? Come influisce sul nostro organismo ed è possibile
aumentarne il rilascio? Quali sono i sintomi di una carenza?

La serotonina è quell’ormone responsabile del buon umore, più serotonina abbiamo in circolo, maggiore sarà il nostro grado di appagamento, soddisfazione e benessere.

E’ diverso dalla dopamina, perché non crea dipendenza e non è un piacere fugace bensì duraturo e costante.

QUALI SONO LE FUNZIONI DELLA SEROTONINA

Ma la Serotonina cos’è effettivamente, quali funzione svolge? Schematizzando le principali funzioni della serotonina sono le seguenti:

  1. Nell’apparato gastrointestinale stimola la peristalsi, ovvero la muscolatura enterica favorendo perciò la digestione.
  2. Nel sistema nervoso però ha una funzione nettamente maggiore, regolando il ciclo sonno/veglia (essendo la serotonina un precursore della melatonina); regola anche la sensazione di fame/sazietà; influisce sull’umore in quanto restituisce felicità duratura, tant’è che bassi livelli di serotonina provocano ansia, astenia, depressione e malessere generale; influisce sulla memoria essendo un mediatore chimico strettamente connesso alla concentrazione.
  3. Abbassa la pressione arteriosa agendo sulle piastrine presenti nel plasma.

COME STIMOLARE LA PRODUZIONE DI SEROTONINA

La produzione di serotonina è un processo naturale e fisiologico, attivato da recettori che sono presenti nel sistema nervoso del tratto grastrointestinale e del sistema nervoso centrale. detto ciò però è possibile stimolare tale produzione sia con i cibi che tramite attività specifiche e integrazione.

QUALI INTEGRATORI STIMOLANO LA PRODUZIONE DI SEROTONINA

Gli integratori che aiutano la produzione di serotonina, sono sostanzialmente 2, il gruppo delle vitamine B, in quanto aiutano l’assorbimento di triptofano nonché agiscono sul metabolismo delle cellule; ovviamente il triptofano è essenziale ed estremamente utile per produrre serotonina in quanto il corpo usa questo aminioacido per produrre e sintetizzare la serotonina.

QUALI CIBI AUMENTANO LA SEROTONINA

La serotonina cos’è dal punto di vista nutrizionale?

Per aumentare la serotonina tramite l’alimentazione, bisogna cercare gli alimenti ricchi di triptofano. Tra questi troviamo:

  • Latte
  • Uova
  • Noci
  • Yogurt
  • Cioccolato fondente
  • Pesce
  • Carne
  • Formaggio fresco
  • Legumi secchi
  • Miele
  • Agrumi
  • Frutta (ananas, kiwi, banane, ciliegie, prugne, papaya, datteri)
  • Vegetali (spinaci, patate, cavoli, asparagi, pomodori, funghi, bietola, lattuga)

QUALI ATTIVITA’ STIMOLANO LA PRODUZIONE DI SEROTONINA

Vi sono come per la dopamina e per qualsiasi altro ormone, delle attività giornaliere da compiere che stimolano la produzione di serotonina.

  1. L’attività fisica è sicuramente un importante fattore, sopratutto una camminata, anche blanda, all’aria aperta di 30/40 minuti.
  2. Esposizione solare. Grazie all’esposizione solare viene stimolata la produzione di Vitamina D che incorre nella naturale produzione di serotonina.
  3. L’attività sessuale. Durante il sesso il corpo rilascia ossitocina e serotonina, chiaramente ormoni capaci di garantire un senso diffuso di benessere.
  4. Meditazione. La meditazione innalza i livelli di serotonina perché favorisce uno stato di benessere generale che contrasta lo stress e l’ansia, nonché aumenta l’ossigenazione del sangue facilitando così l’assorbimento dell’ormone della felicità.

CARENZA DI SEROTONINA COSA COMPORTA?

Una carenza dell’ormone della felicità comporta senz’altro scompensi enormi. Tra questi troviamo la possibilità di vedere l’insorgenza della fibromialgia. Infatti le cure di questa patologia sono spesso farmaci antidepressivi che stimolano la produzione di serotonina.

Ovviamente, non stiamo neanche qui a dirlo, una mancanza di serotonina provoca molto facilmente stati depressivi, anche gravi, attacchi di panico e ansia.

ECCESSO DI SEROTONINA

Se la mancanza provoca gravi conseguenze, anche un suo eccesso (es. eccesso uso di farmaci antidepressivi) può provocare dei problemi patologici. Tra questi troviamo la sindrome serotoninergica, che è caratterizzata da mal di testa, allucinazioni, contrazioni muscolari, brividi, tremori, tachicardia, sudorazione, nausea, stato confusionale.

Eliminare Ansia Crisi e Attacchi di Panico sul Lavoro

Ti è piaciuto il post? Condividilo!