Aromaterapia: Che cos’è e come funziona

di | Luglio 4, 2018

Avete mai sentito parlare dell’aromaterapia? Forse ne avete sentito parlare sotto altri nomi più comuni, tra i quali massaggi e inalazione di oli essenziali. Questa terapia è una pratica estremamente antica con un forte potenziale ed utile in varie circostanze.

QUALI SONO LE ORIGINI DELL’AROMATERAPIA?

Fin dall’antichità gli uomini sono ricorsi alle sostanze odorose contenute nelle piante fresche o secche. Da preti a guaritori sino a sciamani ne hanno fatto un vero e proprio culto. Ma in realtà nell’uso medico è popolare sin dall’antichità!

Circa 5000 anni fa, i Sumeri sapevano distillare gli oli essenziali. Nel corso delle epidemie de Medioevo, venivano accesi ceri contenenti essenze di petali di Rosa, Garofani, Muschio, Ambra e bacche di Ginepro. 

Dietro vi era un fondamento scientifico che venne a galla nel 1881 grazie a Robert Koch che studiò l’azione di oli essenziali su alcuni agenti patogeni come batteri e funghi. Riuscì ad avere interessanti risultati come per esempio tramite l’olio trementina che eliminò in 5 giorni le spore del carbonchio dove quest’ultime senza trattamento possono stare attive per 40 anni.

Recenti studi hanno messo in risalto potenti proprietà antisettiche nell’unione di oli essenziali di timo, trementina, mandorle amare e cannella. Una miscela così potente che anche diluita di 1 per 20.000.000 riesce a mantenere il suo potere antisettico.

CHE COS’E’ L’AROMATERAPIA?

L’aromaterapia è il trattamento delle malattie o dei sintomi con l’ausilio di oli essenziali. L’aromaterapia fa parte della fitoterapia, ovvero la medicina della piante.

Le piante contengono degli oli essenziali dotati di un forte odore, spesso piacevole ma alcune volte nasueabondo. Gli oli sono ottenuti tramite la distillazione a vapore e sono solubili nei grassi. Quasi sempre sono volatili e quasi sempre non hanno una composizione chimica omogenea.

Aspetto interessante è che oltre 100 oli essenziali sono costantemente sotto oggetto di studi e di esperimenti in diverse e svariate discipline mediche.

QUALI SONO LE AZIONI DELL’AROMATERAPIA?

Gli oli essenziali trovano uso in vari impieghi, sopratutto in associazione con altre terapie. Posseggono proprietà antibatteriche, antimicotiche e contrastano le infezioni. Molti di essi hanno proprietà espettorante e sedative, quindi utili in caso di tosse.

Alcuni di questi oli persino permettono di favorire l’appetito e la digestione, in questo caso utili per una ripresa del corpo repentina dopo una degenza.

Numerosi studi hanno dimostrato che alcuni oli essenziali stimolano la produzione di ormoni sessuali. L’aromaterapia agisce quasi sempre attraverso l’olfatto o l’odorato e questo gli permette di agire direttamente sul cervello trovando utilità nel trattare problemi mentali o di depressione.

PRINCIPALI ELEMENTI DELL’AROMATERAPIA

Gli oli essenziali vengono spesso inalati, ma possono essere somministrati anche per via orale o attraverso massaggi! Nei centri medici più attrezzati, l’inalazione si pratica con l’ausilio di nebulizzatori a ultrasuoni ma anche l’aerosol per un uso domestico è indicato. Si possono usare anche lampade aromatiche, ovvero dei recipienti in ceramica riempiti di acqua con l’aggiunta di qualche goccia di oli essenziali riscaldate da una candela.

ATTENZIONE!

Esistono in commercio oli essenziali a buon mercato. Ma se si vogliono acquistare oli essenziali di qualità, sopratutto per un uso terapeutico, occorre rivolgersi a un negozio di fiducia. La distillazione a vapore, a bassa pressione, dà un olio di qualità, molto concentrato, contrariamente agli oli ottenuti con solventi chimici. Ovviamente costo sarà più alto.

L’aromaterapia può comportare razioni indesiderate o allergie. Occorre evitare di usare l’olio responsabile di questi effetti. Una dose troppo forte può provocare dolori alla testa e irritazioni delle mucose. Vanno sempre usati con moderazione e prudenza!

Fonte:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=aromatherapy

Ti è piaciuto il post? Condividilo!