La Carne Fa Male ? Scopriamolo Con un Simpatico Quiz

di | Maggio 18, 2020
carne rossa fa male

La Carne Fa Male ? Mettiamoci alla prova quello sappiamo sulla carne con questo semplice quiz.

Vero o falso?:

1. La carne rossa contiene alti livelli di grassi saturi, che sono responsabili di numerosi disturbi cardiologici.

2. Se non mangiate carne potete comunque assumere senza difficoltà tutte le proteine di cui avete bisogno consumando alimenti di origine vegetale.

3. Gli animali da allevamento si sono evoluti mangiando erba nei pascoli, e non cereali come il mais e semi di soia.

4. Il fegato è uno dei cibi più nutrienti che si possano mangiare.

5. Il bacon è cancerogeno quanto il fumo.

6. Il governo regola rigorosamente il modo in cui gli animali da allevamento vengono nutriti.

7. Grigliare la carne contribuisce a ridurre la presenza di contaminanti e prodotti chimici.

Risposte:

1 Falso: la carne rossa contiene vari tipi di grassi: non solo grassi saturi, ma anche omega-6 (in quantità maggiore nei manzi nutriti a mais in allevamenti chiusi) e omega-3 (specie la carne grass fed, da animali nutriti a erba e fieno). Inoltre, il nesso tra grassi saturi e malattie cardiologiche è stato ormai smentito: studi su oltre seicentomila persone in diciannove paesi non hanno dimostrato alcun legame tra l’assunzione di grassi saturi e le malattie cardiache. Un altro studio, che ha coinvolto 135000 persone di diciotto paesi e cinque continenti nel corso di dieci anni, ha mostrato un’incidenza inferiore delle malattie cardiache e un rischio minore di morte se si assumono grassi saturi.

2 Falso: dovremmo mangiare veramente moltissimi legumi, verdure e cereali di vario tipo per assumere le proteine giornaliere necessarie. Dovreste mangiare circa 6 etti di lenticchie per avere la stessa quantità di amminoacidi e proteine di una porzione di 110-170 grammi di carne, pollo o pesce. E più invecchiate e più avrete bisogno di proteine di buona qualità per mantenere la massa muscolare e restare in salute. Le proteine vegetali contengono poca leucina, l’amminoacido che serve a mantenere e aumentare i muscoli, mentre le proteine animali ne contengono alti livelli.

3 Vero: mucche, pecore e capre dovrebbero mangiare erba e foraggio. Non solo, ma gli animali allevati industrialmente sono nutriti con cereali economici, zuccheri e parti di altri animali macinate, per non parlare degli ormoni e degli antibiotici che vengono somministrati loro per farli ingrassare più in fretta.

4 Vero: il fegato contiene grandi quantità di vitamine, proteine e nutrienti. Ma vi consiglio di mangiare il fegato solo di animali allevati in maniera biologica, grass fed o al pascolo.

5 Falso: ci sono prove di un legame tra assunzione di carni conservate e tumori al colon e al retto, ma questo legame è stato sovradimensionato. Non mi abbufferei di carni conservate, ma non credo nemmeno che siano lo spauracchio che vogliono farci credere i titoli dei giornali. Mangiare una fetta di bacon al giorno aumenta il rischio di cancro di meno di mezzo punto percentuale.

6 Falso: l’immondizia, le tossine, gli ormoni e gli antibiotici assunti legalmente dagli animali allevati industrialmente vi farebbero rizzare i capelli.

7 Falso: cuocere la carne ad alte temperature può produrre delle sostanze tossiche. È meglio non cuocerla troppo e non grigliarla ad alte temperature.

Altri Miti Sulla Carne Da Sfatare

La carne ottura le arterie, è cancerogena, fa venire il diabete di tipo 2 e vi ruberà preziosi anni di vita, vero? Assolutamente no. Ma se la pensate in questo modo è per una serie di ragioni che non dipendono da voi. Un sacco di persone, sia tra i divoratori di bistecche sia tra i vegetariani intransigenti, ne sono convinte.

Questo alimento, che mangiamo da sempre, è diventato il più controverso sulle nostre tavole. È il ring su cui si combatte una delle più furiose battaglie alimentari dei nostri giorni, e chiama in causa preoccupanti teorie nutrizionali, il terribile stato della salute della popolazione, l’impatto ambientale dell’agricoltura e il trattamento spietato riservato agli animali (mucche, maiali e polli).

La carne fa molto male o molto bene? Se vogliamo vivere a lungo e in salute la dovremmo mangiare spesso, ogni tanto o mai?

Partiamo da un aspetto assodato: gli esseri umani hanno addomesticato le pecore, le mucche e i maiali dal 10.000 a.C., 4 mentre mangiano carne da quando esiste la nostra specie. In effetti, gli scienziati che studiano i cacciatori-raccoglitori odierni, che vivono e mangiano in maniera non dissimile dai nostri antenati paleolitici – con una dieta ricca di carne e povera di carboidrati – rilevano che tra loro di solito non ci sono tracce di malattie cardiache, diabete o altri disturbi cronici. Gli animali hanno sempre avuto un ruolo di primo piano nella dieta umana. Quindi, da un punto di vista evolutivo, è difficile immaginare che questo alimento – che ha avuto una tale rilevanza nella nostra esistenza e che ha contribuito a sostentare intere civiltà per millenni – ci stia lentamente sterminando.

Negli ultimi decenni i detrattori della carne e gli scienziati hanno cercato di spaventarci correlando il consumo di carne con qualsiasi malattia, dai tumori ai problemi cardiaci, dal diabete all’obesità. Ma gli studi hanno mostrato più e più volte che è vero il contrario. Come sapevano i nostri antenati, la carne è ricca di nutrienti che, se consumata assieme ad alimenti di origine vegetale e verdure, ovvero in quella che io chiamo una dieta “paleovegana”, o “pegana”, è capace di prevenire le malattie e le carenze alimentari.

Naturalmente non sto dicendo che non ci sia un lato oscuro nel consumo di carne. La maggior parte della carne che mangiamo arriva, purtroppo, da allevamenti industriali, in cui gli animali sono sottoposti a condizioni crudeli, insalubri e spesso inimmaginabili. Questi mostri industriali contribuiscono al cambiamento climatico, inquinano e, in alcuni casi, maltrattano i lavoratori.

Dovremmo tutti evitare di foraggiare questo tipo di industria. Ma ciò non toglie che la carne giusta possa – e debba – essere un ingrediente centrale della nostra dieta. Ci sono ottimi motivi personali, spirituali, religiosi, etici e ambientali per non mangiare carne; ma non ci sono ragioni scientifiche o mediche per non mangiare carne di buona qualità, biologica, grass fed e sostenibile nel contesto di una dieta sana.

Continua ad approfondire leggendo questo libro

Ti è piaciuto il post? Condividilo!